Analisi e ricerche di mercato Competenze trasversali dei candidati - molto importanti per il 62% delle aziende

Competenze trasversali dei candidati - molto importanti per il 62% delle aziende
Scritto da Redazione MG News   

Da una recente indagine dell'Università di Ca' Foscari su un campione di aziende

Cosa cercano oggi le aziende nei candidati ? Votazioni alte ? Competenze tecniche o professionali ?
Sempre meno. Molto di più contano per le aziende le cd "soft skills" (competenze trasversali). Nel campione intervistato dai ricercatori di Ca' Foscari, il 62% ha indicato queste competenze come molto importanti nel valutare un candidato.

Ma quali sono le competenze trasversali? Orientamento al risultato, iniziativa, adattabilità, empatia, leadership, gestione dei conflitti, persuasione, gestione dei gruppi, consapevolezza di sé, autocontrollo, approccio positivo, ecc. Si tratta di capacità che spesso si acquisiscono anche e soprattutto fuori dall'ambiente di studio o di lavoro, inteso nel senso classico del termine. Quindi è importante che il candidato scriva nel CV le esperienze extra-studio-lavoro e le valorizzi durante il colloquio di selezione. Il 61% delle aziende da un gran peso a questo racconto, soprattutto se porta alla soluzione di un problema.

Ma quali sono le soft skill più ricercate dalla aziende ? Tre in particolare e cioè il lavoro in team, l’adattabilità e flessibilità e la comunicazione (scritta e orale).  E i neo-laureati possiedono alcune di queste competenze o come comunemente si pensa arrivano sprovveduti col loro bel voto di laurea? I selezionatori smentiscono questo luogo comune e ritrovano nei leo-laureati doti quali capacità di lavoro in team, la propensione all’apprendimento continuo e l’adattabilità. Sembrano invece essere carenti per quanto riguarda di empatia, networking, problem solving, tolleranza e gestione dello stress

Un altro dato importante emerso è che i giovani non sanno valorizzare le loro competenze trasversali nel CV: il 69% delle aziende dichiara che nei Cv le competenze sono espresse in maniera poco adeguata e a tratti “confusa”.

I selezionatori infine hanno dichiarato che una tecnica di colloquio utile a valutare le competenze trasversali di un candidato è l’ Assessment Centre (17%), un metodo di selezione di gruppo che mira ad individuare il possesso delle capacità necessarie per ricoprire il ruolo per cui ci si candida attraverso situazioni pratiche, come la soluzione di un caso pratico aziendale o fittizio

 


Partners