Analisi e ricerche di mercato Quali i Canali e Strumenti di Digital Marketing preferiti dai professionisti del web ?

Quali i Canali e Strumenti di Digital Marketing preferiti dai professionisti del web ?
Scritto da Sara Munaro   

Facebook Ads e pubblicità su Google strumenti di Web marketing preferiti dai professionisti del digitale. In forte crescita la pubblicità e le PR sui social media

Come preferiscono investire i budget pubblicitari i professionisti del digitale ? La risposta la fornisce una recente Ricerca sui Digital Professionals - Best Of Digital, condotta da Digital Coach, scuola leader nel settore digitale, che ha coinvolto più di 300 professionisti del digitale, ripartiti tra Web Marketer, Social Media Marketer e Digital Marketer (3 figure che si occupano in varia misura di web marketing o social media)

In tale ricerca ci si è voluti focalizzare in sostanza sui Canali e Strumenti di Digital marketing maggiormente utilizzati dai professionisti nei seguenti ambiti:

  • Advertising Online

  • Web Marketing

  • Social Media Marketing

CANALI E STRUMENTI PER L’ADVERTISING ONLINE

Così come emerso da un recente articolo “Marketing Digitale, dove investono le aziende italiane?” riguardante i canali e strumenti maggiormente utilizzati dalle aziende, l’Advertising Online riveste sempre più un ruolo di primaria importanza.

Un tempo Google Adwords era l’unico strumento di questa tipologia sul mercato ma col tempo si sono affermati molti altri strumenti utili alla promozione del proprio brand e dei prodotti/servizi sul web.

Primo tra tutti questi nuovi tools troviamo Facebook Ads, utilizzato dall’82,5% dei rispondenti, grazie alla sua immediatezza e facilità di utilizzo. Tra i meno utilizzati emergono, invece, Bing/Yahoo e l’RTB (Real Time Bidding) per quest’ultimo la scarsità di utilizzo sta nella sua recente introduzione e nella difficoltà di trovare personale qualificato all’utilizzo.

Fig 1

Tra questi, quali gli strumenti di maggior rendimento?

  • Il 63,75% dei Digital Professionals coinvolti ritiene che Facebook Ads presenti migliori risultati in termini di costo per conversione e per la vendita realizzata.

  • A seguire Google Adwords scelto dal 35,92% dei professionisti

  • Il 22,65% opta per forme di Diplay Remarketing (Google, Facebook, etc…) in grado di offrire maggior supporto alle conversioni rispetto ad altri mezzi.

E’ stato infine chiesto quali siano gli strumenti gratuiti di maggior efficacia per l’advertising online. Tra questi sono stati identificati:

  • la SEO, in prima posizione, poiché anche se una buona parte delle

SERP sono oggi occupate da annunci sponsorizzati, i risultati organici rappresentano ancora un’ottima opportunità di acquisire utenti.

  • le Digital PR, che col crescere di figure quali blogger e influencer stanno acquisendo sempre più rilevanza

  • la presenza e le attività sui Social non sponsorizzate che si stanno diffondendo sempre più grazie alla crescita della cultura digitale.

CANALI E STRUMENTI DI WEB MARKETING

Fig.2

In ambito Web Marketing i canali e strumenti maggiormente utilizzati risultano essere il Mobile, Video e Content Marketing. Da notare però come tra quelli maggiormente in

crescita vi siano primi tra tutti i software di Marketing Automation, per la possibilità che offrono di automatizzare i processi andando ad ottimizzare l’impiego di tempo e risorse necessarie per lo svolgimento delle stesse mansioni.

A seguire troviamo poi l’Inbound Marketing, che punta ad intercettare nuovi prospect e clienti dove questi si informano, acquistano, si divertono, offrendo loro contenuti e tools utili che li attraggano sul sito web fulcro del processo alimentando quindi la “Lead Generation”.

L’importante crescita di utilizzo di questi due strumenti, deriva dal fatto che entrambi, l’Inbound Marketing e la Marketing Automation, offrono buone prospettive di business poiché permettono di gestire e concretizzare il ritorno sull’investimento delle singole azioni realizzate attraverso gli altri canali e strumenti analizzati e di creare strategie integrate basilari per sfruttare il potenziale del Digital Marketing all’interno delle realtà aziendali.

CANALI E STRUMENTI DI SOCIAL MEDIA MARKETING

Da notate come, anche in questo ambito del Social Media Marketing, il Mobile rimane, per ben il 54,69% dei professionisti intervistati, il canale più rilevante seguito quasi a pari merito dal Real Time (45,95%) e dai Video online (45,63%).

A seguire in forte crescita troviamo Facebook AD (37,22%), l’importanza degli Influencer (36,25%) grazie al massiccio utilizzo da parte loro di video in diretta e il Digital Storytelling (35,92%), pratica volta a creare contenuti utili e soprattutto coinvolgenti a tal punto da emozionare gli utenti e portarli a condividerli con piacere.

ATTIVITA’ DA TESTARE

Infine è stato chiesto ai Professionisti del Digitale quali fossero i canali e gli strumenti non ancora testati, sui quali decidere di investire. Considerando le varie categorie di professionisti coinvolti, ecco quanto emerso:

  • i Web Marketer puntano a testare l’introduzione dell’RTB (Real Time Bidding) ovvero la vendita all’asta di spazi pubblicitari online in tempo reale e in maniera automatizzata attraverso l’uso di piattaforme software,

  • i Social Media Marketer, si focalizzeranno oltre che su Linkedin Ads e sulla Pubblicità su Youtube anche su canali non propri del loro mondo quali la SEO e i Blog Aziendali.

  • tra i Digital Marketer spicca infine l’interesse per l’Affiliate Marketing, strumento che inizia a prendere piede anche in Italia permettendo di acquisire nuovo traffico sul sito riconoscendo il pagamento di un compenso all’affiliato per ogni vendita portata.

CONCLUSIONI

Come abbiamo visto, i canali e gli strumenti di Digital Marketing sono davvero molti e soprattutto in costante e repentina evoluzione.

Per implementare il proprio business aziendale è fondamentale considerare che solo un’integrazione degli stessi porta effettivamente risultati significativi. Al contempo emerge, però, per le aziende la difficoltà nel reperire da un lato risorse qualificate e competenti che conoscano e sappiano utilizzare queste nuove tecnologie e dall’altro risorse economiche sufficienti.

Come procedere quindi?

L’ideale è procedere come sempre un passo dopo l’altro, andando ad introdurre nuovi canali e strumenti un po’ per volta, testandoli e procedendo all’introduzione di nuovi solo una volta che l’utilizzo dei primi all’interno delle proprie strategie di Digital Marketing risulti consolidato.

 

Sara Munaro

Fonte: indagine Digital Coach

 


Partners