News Consob: nuova allerta sulle truffe online

Consob: nuova allerta sulle truffe online
Scritto da Helly   

Le truffe, ahinoi, sono sempre esistite e sempre esisteranno. Lo Stato predispone un'articolata organizzazione per contrastare questi fenomeni, ma non sempre si riesce a reprimere chi commette tali abusi. E' quindi necessario che siano gli individui a difendersi per primi, con piccoli e grandi accorgimenti che, quasi sempre, ci consentono di condurre serenamente la nostra vita al riparo da fatti sgraditi. Le truffe che, secondo la CONSOB, stanno diventando sempre più pericolose sono quelle relative alla prestazione di servizi d'investimento, in considerazione della delicatezza dell'attività.

L'attività di intermediazione è per legge riservata ad operatori autorizzati, che vengono costantemente vigilati e devono essere iscritti in appositi albi pubblici, previa verifica dei necessari requisiti. E anche l'offerta di prodotti finanziari (azioni, obbligazioni, quote di fondi, ecc.) deve essere preventivamente autorizzata.

Purtroppo ci sono soggetti non autorizzati che pongono in essere comportamenti fraudolenti, sfruttando la credulità popolare. Già solo operare senza le prescritte autorizzazioni è contrario alla legge, a prescindere che si pongano o meno in essere truffe, figurarsi poi quando vengono messi in atto comportamenti truffaldini (l'abusivismo finanziario in alcuni casi integra un reato punito con la reclusione fino a 4 anni).

Ecco perché la Consob ha illustrato attraverso il proprio portale alcuni metodi di "autodifesa" contro questa forma di sollecitazione illecita del risparmio, oltre a predisporre uno strumento per la segnalazioni immediata delle truffe.

In caso di prestazione abusiva di servizi d'investimento o di svolgimento abusivo dell'attività di promotore finanziario, la Consob, una volta svolti i relativi accertamenti, deve denunciare la vicenda all'Autorità giudiziaria, che può intervenire con i più incisivi mezzi di cui dispone, fra i quali anche l'oscuramento dei siti internet. La Consob, infine, ove ricorrano i presupposti previsti dalla legge, può infliggere sanzioni di tipo amministrativo nei confronti dei soggetti che svolgono funzioni di amministrazione o di direzione e dei dipendenti delle società coinvolte.

Con riguardo alle offerte abusive di prodotti finanziari, la Consob è dotata, invece, di poteri più incisivi quali quello di poter dapprima sospendere e poi eventualmente vietare l'offerta e, in caso di mancato rispetto del divieto, di oscurare il sito internet. Si spera in tal modo che nuovi clienti non cadano nella rete di quella società.

Fonte:

 


Partners