News

Archivio News
Consob: nuova allerta sulle truffe online
Scritto da Helly   

Le truffe, ahinoi, sono sempre esistite e sempre esisteranno. Lo Stato predispone un'articolata organizzazione per contrastare questi fenomeni, ma non sempre si riesce a reprimere chi commette tali abusi. E' quindi necessario che siano gli individui a difendersi per primi, con piccoli e grandi accorgimenti che, quasi sempre, ci consentono di condurre serenamente la nostra vita al riparo da fatti sgraditi. Le truffe che, secondo la CONSOB, stanno diventando sempre più pericolose sono quelle relative alla prestazione di servizi d'investimento, in considerazione della delicatezza dell'attività.

L'attività di intermediazione è per legge riservata ad operatori autorizzati, che vengono costantemente vigilati e devono essere iscritti in appositi albi pubblici, previa verifica dei necessari requisiti. E anche l'offerta di prodotti finanziari (azioni, obbligazioni, quote di fondi, ecc.) deve essere preventivamente autorizzata.

Purtroppo ci sono soggetti non autorizzati che pongono in essere comportamenti fraudolenti, sfruttando la credulità popolare. Già solo operare senza le prescritte autorizzazioni è contrario alla legge, a prescindere che si pongano o meno in essere truffe, figurarsi poi quando vengono messi in atto comportamenti truffaldini (l'abusivismo finanziario in alcuni casi integra un reato punito con la reclusione fino a 4 anni).

Ecco perché la Consob ha illustrato attraverso il proprio portale alcuni metodi di "autodifesa" contro questa forma di sollecitazione illecita del risparmio, oltre a predisporre uno strumento per la segnalazioni immediata delle truffe.

In caso di prestazione abusiva di servizi d'investimento o di svolgimento abusivo dell'attività di promotore finanziario, la Consob, una volta svolti i relativi accertamenti, deve denunciare la vicenda all'Autorità giudiziaria, che può intervenire con i più incisivi mezzi di cui dispone, fra i quali anche l'oscuramento dei siti internet. La Consob, infine, ove ricorrano i presupposti previsti dalla legge, può infliggere sanzioni di tipo amministrativo nei confronti dei soggetti che svolgono funzioni di amministrazione o di direzione e dei dipendenti delle società coinvolte.

Con riguardo alle offerte abusive di prodotti finanziari, la Consob è dotata, invece, di poteri più incisivi quali quello di poter dapprima sospendere e poi eventualmente vietare l'offerta e, in caso di mancato rispetto del divieto, di oscurare il sito internet. Si spera in tal modo che nuovi clienti non cadano nella rete di quella società.

Fonte:

 
Penso futuro: le startup incontrano i potenziali finanziatori ad Asolo
Scritto da Redazione MG News   

Presso la Fornace dell'innovazione di Asolo il 27 novembre si parla di startup: potenzialità di sviluppo, contesto economico e possibilità di finanziamento

L'incontro aperto a tutti che si svolgerà presso la Fornace dell'innovazione di Asolo è diviso in due parti:

  • Alla mattina si affronta lo stato dell'arte con una tavola rotonda che vede presenti imprenditori, docenti e rappresentanti delle strutture che si occupano attivamente del mondo delle neo-imprese. Modera Luca Barbieri del Corriere Innovazione che ha curato il volume "Piccola guida per startuppers"
  • Nel pomeriggio ci sarà la presentazione dei soggetti che si occupano di aiutare la nascita la promozione e soprattutto il finanziamento delle startup; tra queste H-Farm, l' incubatore M31, Startup Unicredit e altre

Alla fine del pomeriggio è prevista una sessione di matching tra i potenziali partner e le tra le startup che si saranno registrate all'evento con una breve presentazione alla mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. con l'obiettivo di individuare concrete possibilità di collaborazione

Per maggiori info sul programma: www.fondazionefornace.org

 
I professionisti certificati MEF Carrier Ethernet sono oltre 3.000
Scritto da Giovanna Benvenuti   

Il Metro Ethernet Forum annuncia che il numero dei Carrier Ethernet Certified Professionals è cresciuto del 350% negli ultimi 24 mesi

Questi professionisti hanno raggiunto la cifra di 3.191 individui impiegati da 357 aziende in 72 Paesi.

Level 3 e Time Warner Cable guidano il gruppo, rispettivamente con 337 e 319 MEF-CECP, seguite da Fujitsu Network, Coriant e TATA, ciascuna con oltre 120 MEF-CECP all'intermo dell'organizzazione.

"Il fatto di aver superato l'obiettivo di 3.000 MEF-CECP in poco tempo conferma il ruolo di Carrier Ethernet come linguaggio universale per la comunicazione digitale", afferma Nan Chen, President del MEF. "

Il Nord America raccoglie il 66% di tutti i MEF-CECP, ma il numero continua a crescere rapidamente in tutte le regioni, e in particolare in Asia Pacifico dove si trova il 18% di tutti i MEF-CECP".

 
VENETO NANOTECH sull’orlo del baratro. La Regione che fa ?
Scritto da Redazione MG News   

Proteste Veneto Nanotech

(Padova, 21 maggio 2015) - La protesta di Veneto Nanotech continua a farsi sentire e sale di livello. Nelle sedi di Padova, Rovigo e Marghera sono comparsi degli striscioni per attirare l’attenzione dei soci e cercare di ottenere delle risposte, considerato che nessuno ha dato riscontro alle decine di appelli lanciati nelle ultime ore sia dai dipendenti che dai sindacati. Domenica scorsa i dipendenti di Veneto Nanotech hanno anche pubblicato una lettera aperta cui non è seguita nessuna replica.

“Ringraziamo invece quanti, soprattutto aziende, hanno manifestato la propria solidarietà - fanno sapere dall’azienda - per quanto sta succedendo”, rivelando anche seria preoccupazione per le decine di commesse e progetti che rimarrebbero incompiuti se la situazione non dovesse trovare una rapida soluzione.

Questo silenzio è inquietante ed allarmante perché denota una completa mancanza di strategia e pianificazione da parte di chi dovrebbe guidare e gestire le sorti di uno dei centri più all’avanguardia nella ricerca nell’ambito delle nanotecnologie in Italia ma che invece sta solo uccidendo la ricerca e l’innovazione.

Per approfondimenti: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - tel. 049-7705500

 
Portaleimpianti.it gli impiantisti italiani vanno in rete
Scritto da Redazione MG News   

Un progetto nato da Confartigianato Veneto nel 2013 diventa ora una realtà nazionale.

PortaleImpianti.it assolve ad un duplice scopo:

  • diffondere informazioni di tipo tecnico-normativo aggiornate a tutti gli impiantisti
  • condividere dubbi e problematiche tra i vari artigiani e tra questi e la struttura dei funzionari di Confartigianato.

Si tratta di una e propria Intranet evoluta che consente una consultazione rapida ed efficace di banche dati e delle risposte veloci ed efficienti alle questioni specifiche poste dagli impiantisti.

Con la presentazione ufficiale svoltasi a Roma recentemente alla presenza dei vertici di Confartigianato Impianti, il portale diventa uno strumento che funziona su 2 livelli:

  • Un livello nazionale in cui vengono curati e gestiti i contenuti di interesse generale
  • Un livello regionale, in cui ciascuna struttura cura la gestione dei contenuti di interesse locale

PortaleImpianti è stato progettato e realizzato da un punto di vista grafico e tecnologico da Webmaori che ne cura anche la gestione

Redazione MG News

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 69


Partners