Dite la vostra L’Ingegnere elettronico trova lavoro nel web

L’Ingegnere elettronico trova lavoro nel web
Scritto da Davide Gallo   

Studiare all'università è un impegno che si assumono molti giovani, nonostante oggi le aspettative del mondo del lavoro siano molto deludenti.

Trovare un lavoro in linea con le proprie competenze acquisite con la laurea, è un obbiettivo abbastanza arduo da raggiungere e, spesso, anche chi frequenta corsi universitari orientati a professioni gettonate come l'ingegnere, si ritrova nel mondo del lavoro ad affrontare compiti ed impegni diversi da quelli che ci si aspettava.

Oggi, gli ingegneri, nonostante siano molto richiesti, non sempre percepiscono uno stipendio adatto a coprire tutte le spese che si possono presentare se un giovane vuole andare a vivere da solo, e permettersi dunque l'indipendenza. Spesso chi ha la laurea in ingegneria elettronica accetta di affrontare uno stage in aziende sia di piccole che di grandi dimensioni, accettando un rimborso spese che non è equipollente ad un vero e proprio stipendio.

All'interno delle aziende, è sicuramente possibile acquisire dimestichezza con le dinamiche economiche ed organizzative di quel tipo di ingegneria che garantisce più opportunità professionali rispetto alle altre specializzazioni, infatti l'ingegneria elettronica forma il laureato in modo da prepararlo a lavorare in contesti molti complessi come le telecomunicazioni e l'ICT, con particolare attenzione all'interdisciplinarità.

Tra le competenze del laureato in ingegneria elettronica vi sono la conoscenza delle architetture degli elaboratori elettronici, i metodi di analisi di un circuito elettrico, i linguaggi di programmazione, caratteristiche delle reazioni chimiche, il funzionamento e l'analisi di progetti delle architetture per implementare le funzioni nelle applicazioni analogiche e digitali, i principi di programmazione di applicativi per l'erogazione di servizi di telecomunicazione, e tante altre conoscenze di tipo scientifico ma anche economico-aziendale.

Sono molti gli ingegneri che aprendosi la partita iva, lavorano da liberi professionisti o operazione nella creazione di startup, soprattutto ultimamente con il proliferare dei servizi digitali come siti web o applicazioni che sono utilissime sia ad aziende che altri liberi professionisti o attività commerciali, per rendersi presenti nei motori di ricerca e lavorare tramite il commercio elettronico.

Sono molte le aziende che assumono ingegneri elettronici appositamente per creare delle app utili a rendere l'attività lavorativa presente e attiva sul web, erogando i servizi dell'azienda tramite le dinamiche digitali, con cui si possono intraprendere varie attività, sia informative che economiche e di acquisto.

 

Davide Gallo


blog comments powered by Disqus
 


Partners