Scrivere per il web Cos’è l’article marketing - prima parte

Cos’è l’article marketing - prima parte
Scritto da Marco De Alberti   

In Italia non ha avuto molta fortuna, ma negli USA e nei paesi più avanzati nell’utilizzo del web, è praticato normalmente.
Parliamo dell’ article marketing. Sostanzialmente è un’attività di diffusione di contenuti online (articoli, news, documenti, ecc) che ha un duplice obiettivo:

Migliorare la reputazione online dell’azienda diffondendo informazioni su canali diversi dal sito istituzionale (blog, portali di settore, riviste online, ecc)
Aumentare gli accessi al sito web aziendale, sia direttamente attraverso link inseriti all’interno del contenuto diffuso, sia indirettamente attraverso un miglioramento del posizionamento sui motori di ricerca.

Infatti link esterni che puntano alle pagine del sito ne aumentano in generale la “link popularity”; ovvero il numero (e la qualità) dei link che puntano ad un certo sito sono il principale fattore tenuto in considerazione da Google nel determinare il posizionamento.

Attenzione: l’attività di article marketing può essere confusa con quella di ufficio stampa online. Diciamo che ne è contigua, ma con importanti differenze:

- L’ufficio stampa online prevede di norma la diffusione di uno stesso comunicato stampa su diversi siti o fonti online. La veicolazione - se fatta con mailing list - può anche essere massiccia. In questo caso non abbiamo il controllo di chi riprende il nostro comunicato; non sappiamo se cita la fonte, se inserisce tutte le informazioni, se mette un link al nostro sito, ecc.
Inoltre poiché si tratta di un contenuto duplicato (approfondiamo in un prossimo articolo), Google presenta nei risultati una sola versione: quella che piace a lui, tratta dal sito che lui ritiene più attendibile. E non è detto che questo vada bene a noi.

- Nell’ article marketing, noi creiamo “N” diversi documenti per “N” fonti diverse. Magari che esprimono gli stessi concetti, ma in modo che deve essere sostanzialmente diverso (sul “quanto diverso” ci torneremo).
In questo caso la veicolazione privilegia la qualità della fonte piuttosto che la quantità. Poiché normalmente conosco chi gestisce quel sito o portale informativo dove propongo il mio articolo, so anche come lo tratta. Se e quanti link mi consente di inserire e se sono del tipo “no follow” (ovvero che vengono ignorati da Google). Quindi possiamo ben dire che l’attività di article marketing implica una conoscenza approfondita delle fonti online e una stretta e continua relazione con chi le gestisce. Tanto che potremmo a giusta ragione inserirla tra le attività di PR Online (Pubbliche Relazioni).

Continua a leggere su: "Article marketing, istruzioni per l'uso"

Marco De Alberti


blog comments powered by Disqus
 


Partners