Bitcoin e Blockchain

Published on Aprile 19th, 2019 | by Redazione MG News

0

Come investire in Bitcoin ?

Abbiamo già visto in un precedente articolo che il Bitcoin è una moneta virtuale. Ma come tutte le monete deve avere un luogo, non fisico, ma appunto virtuale dove può essere scambiata.

Questo luogo è il Wallet, cioè il portafoglio dove vengono tenuti i Bitcoin; è sostanzialmente un’applicazione (o un software) che si può scaricare liberamente dalla Rete. I più famosi e usati sono MultiBit, CoinBase, Ledger, Trezor e BitcoinWallet.

Il Wallet si caratterizza per il fatto di essere completamente anonimo. Infatti si palesa verso l’esterno solo per un codice identificativo (chiamato Chiave Pubblica) che si crea automaticamente una volta installata l’App.

Esiste poi una password univoca del Wallet (Chiave privata) che deve essere conservata con grande attenzione perchè se si perde….sono Bit-cazzi amari.

Ovviamente il fatto che sia anonimo non significa che – nel caso di transazioni collegate a crimini o a reciclaggio di denaro sporco – un’ autorità di polizia informatica non sia in grado di risalire al server da dove sono state generate le transazioni. Ma nel caso di transazioni “normali” nessuno verrà a fare indagini così approfondite.

Ma come in concreto utilizzo il Wallet ?

Con il Wallet è possibile effettuare queste operazioni:

  • conservare BTC
  • trasferirli ad altri utenti
  • ricevere pagamenti (zero commissioni)
  • effettuare pagamenti (commissioni variabili in base alla velocità di pagamento che si vuole ottenere)
  • trasferimenti in qualsiasi parte del mondo senza controlli esterni e burocrazie da rispettare
  • monitoraggio\storico di tutte le transazioni
  • fare acquisti online nei siti web dove è accettato il bitcoin
  • tutte le transazioni vengono memorizzate così da poterle monitorare; ma nessuna contiene informazioni personali dei soggetti coinvolti

In primo luogo però bisogna approvvigionarsi di Bitcoin e questo può essere fatto su piattaforme virtuali chiamate Exchange. Si tratta di siti nei quali è possibile cambiare valute tradizionali (come l’euro o dollaro) con Bitcoin.

Una avvertenza importante: una volta acquisiti i Bitcoin è opportuno spostarli subito all’interno del/dei wallet perchè come già successo in passato l’Exchange può fallire o chiudere.

La più importante e conosciuta piattaforma di Exchange è Coinbase, molto facile da usare ma con provvigioni mediamente alte.

Un’altra piattaforma un po’ meno semplice da usare ma con provvigioni decisamente più basse è Paymium.

Chi volesse fare Trading con i Bitcoin (sconsiglio caldamente ai non esperti) , cioè fare speculazioni su compravendite di Bitcoin anche all’interno della stessa giornata – un po’ come si fa per i titoli in borsa – la piattaforma più nota si chiama Kraken.

Ma quando investire ?

Domanda alla quale è difficilissimo rispondere. Come detto la quotazione del Bitcoin fluttua notevolmente anche all’interno della stessa giornata. Dopo alcuni anni di trend fortemente rialzista che l’ha portata da un massimo attorno ai 15.000 euro a fine 2017, la moneta ha conosciuto un brusco stop e trend discendente fino un minimo sotto i 3.000 euro a dicembre 18. Ora ad esempio sta crescendo e si sta riavvicinando a 5.000 euro. I fattori da cui dipende la quotazione sono molto erratici e prescindono in buona parte da l’andamento dell’economia o dei mercati finanziari tradizionali.
L’unica cosa che possiamo fare è consigliare un sito dove avere tutte quotazioni possibili e immaginabili e molti altri dati e info sul Bitcoin.

CoinCapMarket.com

Tags: ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑