Internet e new media no image

Published on Gennaio 22nd, 2007 | by Redazione MG News

0

Contact manager ottimizza i risultati delle campagne online

Avere più accessi al sito web è sufficiente per dire che una campagna di webmarketing ha avuto successo ? Questo è solo un primo livello di conoscenza; è ancora più[…] Avere più accessi al sito web è sufficiente per dire che una campagna di webmarketing ha avuto successo ? Questo è solo un primo livello di conoscenza; è ancora più importante riuscire a capire quanti nuovi clienti sono stati acquisiti, quanto fatturato in più è stato generato e con quale redditività.
Per fare questo è necessario avere strumenti che tramutino i contatti generati dalle campagne di visibilità in un database di clienti potenziali facile da gestire. Per questo motivo è nato Contact Manager, strumento software per la gestione organizzata dei contatti commerciali, proposto da Promozione-online – www.www.promozione-online.it
“ Si tratta di una procedura informatizzata che importa in modo automatico i contatti generati dai form e le email che arrivano da Outlook e li trasforma in altrettanti potenziali clienti da contattare – spiega Andrea Caminiti direttore marketing di Promozione-online – La direzione aziendale può quindi assegnare i contatti ai suoi commerciali e seguire passo passo l’evolversi della trattativa. A sua volta il singolo commerciale ha sempre sott’occhio il progress del suo lavoro ed è in grado di programmarsi le azioni future tramite un’agenda online”.
Contact Manager è un programma che non deve essere installato su PC ma viene fruito in modalità ASP, ovvero si accede via Internet con un normale browser web come Internet Explorer. Questo significa nessun problema di manutenzione, aggiornamento, e la possibilità di accedere ai dati in qualunque posto ci si trovi, anche fuori azienda.
“Con questa applicazione l’azienda è finalmente in grado di capire quanti dei contatti generati dalle campagne online si traducono in ordini ed in quanto tempo; qual è il fatturato generato e quindi il ritorno sull’investimento reale (ROI); questo è veramente l’unico sistema per “chiudere il cerchio” e non rischiare di disperdere gli sforzi e le risorse spese – conclude Caminiti”.


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑