Internet e new media no image

Published on Giugno 26th, 2006 | by Roberta Salvan

0

Crescono nel 2006 gli investimenti pubblicitari nella TV satellitare

Anche in momento di incertezza, vista l’attesa di ripresa dei consumi, la domanda di comunicazione è energica. Secondo gli ultimi dati comunicati da Assocomunicazione, nel 2006 il mercato della[…] Anche in momento di incertezza, vista l’attesa di ripresa dei consumi, la domanda di comunicazione è energica. Secondo gli ultimi dati comunicati da Assocomunicazione, nel 2006 il mercato della comunicazione in Italia da’ un buon segnale di crescita del 3,6%.
In particolare crescono i segmenti di mercato che oggi è ancora difficile controllare e misurare ossia il comparto del digitale che nel 2006 rappresenta 350 milioni di Euro, con un incremento superiore al 50% sul 2005.
La tv satellitare, considerata la ‘nuova televisione’, che nel 2006 si prevede crescere in misura 8 volte in più della generalista in termini di audience, In Italia la televisione rimane il media di riferimento soprattutto per quanto riguarda la capacità di attrarre investimenti pubblicitari (si prevede infatti una crescita totale del 2,9% tra generalista e satellitare), ma le reti generaliste cresceranno meno della metà della media del mercato. Le tv satellitari, anche in assenza di dati ufficiali, stanno guadagnando la fiducia degli investitori. Considerando l’audience in crescita, secondo Assocomunicazione, le offerte di opportunità di partnership o iniziative speciali stanno attirando in modo lento ma costante i budget delle aziende dalla tv generalista a proprio vantaggio. Inoltre l’effetto Mondiali di Calcio di quest’anno ha fatto inevitabilmente da traino a tutta l’offerta commerciale.
Nel dettaglio possiamo dire che:
– gli investimenti in comunicazione nella tv generalista previsti per il 2006 in milioni di Euro sono di 4.350 con un aumento del 2,3% dal 2005 al 2006;
– gli investimenti in comunicazione nelle tv locali previsti per quest’anno sono di 390 milioni di Euro con una crescita del 2,5% dal 2005 al 2006;
– gli investimenti in comunicazione nelle tv nazionali satellitari in previsione per quest’anno sono di 185 milioni di Euro con una crescita del 18% dal 2005 al 2006;
– gli impieghi verso le tv satellitari ‘a Target’ tematiche previsti per quest’anno sono di 125 milioni di Euro in crescita del 5% rispetto al 2005.
Nell’era della frammentazione, l’offerta dei prodotti è talmente ampia che esistono ormai molti target di riferimento e diventa quindi strategico indirizzare gli investimenti pubblicitari in televisioni satellitari tematiche, comunicazione mirata ed efficace. La scelta del media tematico implica uno studio approfondito del prodotto, delle sue qualità specifiche e del mercato al quale viene offerto ma permette di raggiungere con precisione il pubblico/cliente specifico, attuale e potenziale.
I macro settori che investono in comunicazione (stampa, tv, radio, cinema, esterna, digitale) sono:
– il comparto del tempo libero (media/editoria, tempo libero, turismo/viaggi, giochi/articoli scolastici) con una spesa di 1.090 milioni di Euro previsti per il 2006;
– il largo consumo (alimentari, bevande/alcolici, toiletries, gestione della casa) con 2.795 milioni di Euro previsti per quest’anno;
– il comparto dei prodotti dedicati alla Persona (abbigliamento, cura persona, farmaceutici/sanitari, oggetti personali), i beni durevoli (automobili, abitazione, informatica, elettrodomestici, moto/veicoli, audio/video) e il comparto servizi (telecomunicazioni, finanza/assicurazioni, distribuzione, servizi professionali, enti/istituzioni, industria).

Roberta Salvan


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑