Internet e new media no image

Published on Gennaio 10th, 2006 | by Ermanno Delia

0

Internet, nel 2010 la CINA avrà più utenti degli USA

La CINA è al secondo posto dopo gli USA per utenti internet con ca. 105 milioni di utenti.
Le proiezioni parlano chiaro: entro 5 anni la CINA avrà superato gli USA[…] La CINA è al secondo posto dopo gli USA per utenti internet con ca. 105 milioni di utenti.
Le proiezioni parlano chiaro: entro 5 anni la CINA avrà superato gli USA in termini di navigatori della rete. Nel 2010 quando si discuterà su chi dovrà gestire la Rete (ovvero, il suo sistema di indirizzamento), la Cina vorrà giocare un ruolo da protagonista essendo diventata la nazione con il numero maggiore di utenti Internet. Non è quindi azzardato pensare che nel 2015 saranno i cinesi a controllare (insieme agli USA) il sistema di assegnazione degli indirizzi dei domini Internet.
Dal punto di vista legislativo la Cina si sta attrezzando attraverso una serie di leggi sulla Tutela del Property Rights su Internet. E’ iniziato ufficialmente un giro di vite sul fenomeno della violazione della proprietà intellettuale sulla rete.
Internet è al centro di misure (oltre che coercitive) anche di tutela della proprietà intellettuale ritenuta fondamentale, anche dai cinesi, al fine di garantire lo sviluppo dell’intero settore (e-commerce, e-government di cui si stanno dotando).
In base ai recenti dati comunicati dal Governo cinese, circa il 25% dei siti web (oltre 150.000) non sono dovutamente registrati in Cina. Questo favorisce il fenomeno della musica o videogame scaricati illegalmente senza pagare le royalty dovute ai titolari dei diritti sui contenuti.
Il Dipartimento cinese per la Tutela del copyright promuove oggi il messaggio che il download illegale rappresenta una violazione della proprietà intellettuale ed impedisce lo sviluppo dell’industria cinese, inficiando la capacità d’innovazione e la creatività cinese.
La legge sui diritti d’autore tende a tutela oggi gli stessi diritti anche per i contenuti trasmessi in rete: l’inasprimento delle sanzioni per le violazioni rappresenta un deterrente forte; e non mancano le azioni educative rivolte alla società nell’ambito dei programmi scolastici.
Le azioni sulla Tutela dei diritti d’autore si inseriscono nell’ambito dello stesso programma che ha dato vita alle iniziative per combattere la contraffazione dei Marchi: misure analoghe finalizzate a salvaguardare i “Marchi Famosi della Repubblica Popolare Cinese” , circa 1000 Marchi cinesi, ed a garantire lo sviluppo di quello che è destinato a divenire a breve il piu’ grande mercato Internet del mondo.

Ermanno Delia – Assolaw


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑