Marketing e comunicazione

Published on Giugno 9th, 2019 | by Redazione MG News

0

La sbornia del M5S

Il M5S è in confusione totale. Manca totalmente di visione strategica e anche da un punto di vista tattico brancola e oscilla come un ubriaco che cerca l’uscita dal bar.

Da giugno dello scorso anno fino a marzo ha lasciato totalmente la scena politica a Salvini non facendo nulla per bloccare le sue operazioni tossiche su migranti e sicurezza.

Hanno sbracato su molti dei punti qualificanti del loro programma. E hanno perso continuamente consenso. Fino ad arrivare al punto più basso cioè quando hanno rinnegato uno dei punti che unisce la gran parte dei suoi elettori. La non impunità per i politici. Quando hanno salvato Salvini dal processo per la nave Diciotti.

Lì forse qualcuno ha capito che non potevano andare avanti calando le braghe su tutto..dando a molti l’impressione di farlo solo per salvare la carega. Come facevano i “vecchi” politici da loro tanto odiati.

Allora sono passati all’eccesso opposto. Bloccando di fatto la iniziativa di governo per oltre 2 mesi opponendosi a qualunque cosa la Lega proponesse. Anche se magari la avevano precedentemente approvata. Si sono illusi di poter recuperare elettori ma hanno invece dato l’ impressione di coloro che si oppongono a tutto.

Soprattutto agli elettori del nord su temi come le grandi opere o l’autonomia (su quest’ultima sono favorevoli moltissimi loro elettori o meglio “ex” elettori).

Se a questo aggiungiamo un astensionismo oltre le attese al sud dove il reddito di cittadinanza non ha ottenuto l’effetto sperato, arriviamo al disastro delle europee.

A questo punto siamo arrivati. Al fatto che non sanno più che pesci pigliare. Temono che ogni cosa che fanno o non fanno sì ritorca contro di loro. Questa totale incapacità di dettare una loro linea; di dare una prospettiva ad una parte importante di Italia che si è rifugiata nella astensione; il terrore di andare a nuove elezioni con la prospettiva di perdere metà dei seggi; tutto questo fa di loro il partner ideale per il cannibalismo di Salvini. Che ora è pronto ad ingoiarli. In un sol boccone.

Ma il mio timore è che dentro quella gola famelica ci finiamo tutti noi.

Tags:


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑