Marketing e comunicazione no image

Published on Dicembre 2nd, 2013 | by Edi Florian

0

Web reputation, cioè avere fiducia del web

Come valutare la nostra reputazione su siti, blog, forum e social media?

La  fiducia nella comunicazione e nei contenuti del web ha un valore maggiore che la fiducia nella comunicazione e nei contenuti di tutto ciò che è offline. Questo valore ha un nome ben specifico: REPUTAZIONE.

Per mantenere e migliorare la reputazione di un’azienda, di un organismo, di una persona, di un prodotto, di un servizio è necessaria una comunicazione capace di ragionare a 360°, considerando strategici i rapporti sociali e in un secondo momento l’uso di strumenti altamente tecnologici e performanti.

Il diffondersi smisurato dei social media, dei blog, dei siti web, dei forum e di tutti quegli strumenti appartenenti al pianeta web, ha fatto nascere un’esigenza fondamentale: la reputazione, il prestigio, l’influenza, l’attendibilità e la fiducia del profilo online di un’azienda, di un organismo,  di una persona, di un prodotto, di un servizio.

Il flusso di informazioni e di comunicazioni nel mondo dell’online è due-tre volte maggiore rispetto a quello presente nell’offline; se pensiamo che una persona, un’azienda o un organismo ha più profili, ha più account di posta, è presente contemporaneamente su più social network è facilmente immaginabile cosa significa garantirsi la fiducia e la reputazione del mondo che ruoto attorno a questo sistema.

Se pensiamo in particolare alle aziende, la situazione si fa ancora più complessa, perché oltre ai social media, ci sono anche tutti i contenuti indicizzati su Google, sui forum, sui blog, sui siti, sulle pagine di Wikipedia; tutti elementi che influiscono direttamente sulla reputazione, non solo online, ma anche di temi e problemi quotidiani. E’ sufficiente che un singolo utente (anche se finto) lanci una critica che a brevissimo questa si moltiplichi considerevolmente e….. ricordatevi che sul web tutto rimane registrato! Oggi la reputazione di un grande marchio può essere messa in crisi sul web anche da un singolo utente.

Eh allora come si determina lo stato della reputazione e della fiducia di un’azienda, di un prodotto, di un servizio o di una persona?

Ci sono due teorie differenti:

1) QUANTITATIVA – guardare e calcolare il numero di contatti, commenti, interazioni di ogni account. Maggiore il numero di amici, fans, like, maggiore, si presume, l’influenza.

2) QUALITATIVA – analizzare la tipologia e la natura degli amici, fans, like, follower.

Quando si parla di fiducia e reputazione non si sta parlando di un problema di immagine ma degli effetti concreti, economici, sull’ attività dell’azienda, del prodotto, del servizio, della persona.

Conoscere, monitorare e seguire il “sentiment” degli utenti del web è un buon segno per considerare e misurare la reputazione non solo quando emerge un problema, ma sempre.

Non è sufficiente saper promuovere un’azienda, un prodotto, un servizio o una persona sul web, è altrettanto o forse più strategico valutare, comprendere e gestire le relazioni sociali che si creano attorno al soggetto stesso.

 

Edi Florianwww.ediflorian.com


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑
  • Newsletter

    Per essere aggiornato via email sui nuovi contributi pubblicati su MercatoGlobale NEWS e sulle iniziative che essa promuove per i suoi iscritti, ti invitiamo a registrarti nell'apposito form sotto inserendo il tuo indirizzo Email.

     Esprimo il consenso al trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy


  • Pubblica i tuoi comunicari stampa

  • Ultimi comunicati

  • Partner

    Google news
    Agenzia eCommerce - Soluzioni e-Commerce online - Realizzazione e-Shop | calicant.us