Web Marketing no image

Published on Febbraio 5th, 2015 | by Redazione MG News & MailUp

0

L’importanza della profilazione nell’email marketing

Sai a chi ti rivolgi? Te lo dice la profilazione

Iniziare nel modo giusto una relazione e mantenerla viva, interessante e di valore è una delle sfide più importanti del marketing. L’email, in questo, è di grande aiuto perché a differenza dei tanti strumenti a disposizione è ancora quello più personale ed efficace, capace di coinvolgere a più livelli il destinatario.

La differenza tra un’email personalizzata e una generica equivale alla differenza che passa tra entrare in un negozio, essere riconosciuti, salutati e consigliati sulla base di quanto già acquistato, oppure essere accolti da uno scontato “Buongiorno” accompagnato dalla generica proposta di prodotti lontani dai nostri interessi.

Profilare bene i nostri destinatari – segmentarli cioè sulla base di chi sono, di quanto dichiarano, fanno o non fanno – dovrebbe essere un’operazione preliminare a ogni attività di comunicazione, ma non solo. Dovrebbe accompagnare ogni momento della relazione con il nostro cliente, aiutandoci a creare comunicazioni sempre centrate, rilevanti e giudicate interessanti. Così ben “profilate” da far sì che le nostre email non siano solo aperte con piacere, ma anche attese.

Proprio come quando desideriamo incontrare un amico che ci dà sempre notizie molto interessanti e che ci propone offerte esclusive, proprio perché ci conosciamo da tempo.

Profilare significa sapere a chi parliamo e offrirgli il contenuto che cerca.
Semplice, no? Se vuoi scoprire di più sul tema della profilazione, scarica e leggi l’ Ebook n.6 di MailUp


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑