Ultime News no image

Published on Febbraio 21st, 2006 | by Redazione MG News

0

Auto in divieto di sosta ? Ti beccano con l’RFID

Grazie all’uso della tecnologia Rfid, i veicoli che circolano in città possono essere sempre tracciati e rintracciati. Dalla gestione della sosta alla protezione contro i furti. Ecco cosa promette Park&GO Problemi di parcheggio in città? Per gestire le proprie soste ora arriva una soluzione tecnologica di Denav.com, Park&GO. Che il vostro veicolo sia a due o quattro ruote, poco importa, grazie a questa soluzione ciascuno potrà gestire in abbonamento le proprie soste sul territorio urbano. Questo è reso possibile da una architettura di tracking urbano che si basa sulla localizzazione del veicolo e della sua indicizzazione sul terreno nel momento in cui il conducente decide di effettuare una sosta.
Il DataCenter denav.com, che ad oggi dispone di oltre 350 operatori, attraverso un localizzatore appositamente predisposto a bordo e demandato anche a segnalare tentativi di furto, riceve una richiesta e apre un dialogo attraverso il quale estrapola i dati georeferenziali e identificativi del veicolo per definire le condizioni a cui lui stesso deve essere assoggettato: sosta libera, sosta in area privata, sosta con disco orario, sosta a pagamento, sosta vietata, ZTC, ecc. Distinguere la tipologia della sosta è molto importante visto che Park&GO contempla differenti esigenze, come il controllo di movimento del veicolo per determinarne un eventuale tentativo di furto e la sua localizzazione qualora il proprietario avesse difficoltà nel ricordare il luogo dove lo ha lasciato, rammentare lo scadere del tempo in un parcheggio con disco orario oppure informare che il veicolo è in sosta vietata.
Al termine della sosta, allorché il conducente riprende il suo mezzo, il DataCenter chiude l’operazione calcolando l’eventuale tariffa nel caso che la sosta sia stata a pagamento (questa operatività del servizio deve essere in accordo con le amministrazioni comunali e/o gestori privati).
Tra i vantaggi evidenziati dall’azienda produttrice, il fatto che non occorra scrivere SMS e non vi sia necessità di connessioni WAP o simili, rendendo quindi il servizio fruibile anche da persone non facilmente abituate a queste procedure; consente il pay-per-use quando applicabile la tariffa a tempo effettivo e permette la diversificazione delle aree (un’area di interscambio si differenzia da una nel centro urbano).
La verifica dello stato del veicolo da parte degli addetti al controllo viene garantito da una vetrofania “trasponder RFID” applicata sul veicolo e dal terminale in loro dotazione attraverso una scannerizzazione; questa operazione consente di ricevere sul terminale tutte le informazioni necessarie per definire se il veicolo in sosta ha ottemperato alla procedura richiesta e nel qualcaso non lo avesse fatto, procedere immediatamente di conseguenza.


About the Author



Torna su ↑
  • Newsletter

    Per essere aggiornato via email sui nuovi contributi pubblicati su MercatoGlobale NEWS e sulle iniziative che essa promuove per i suoi iscritti, ti invitiamo a registrarti nell'apposito form sotto inserendo il tuo indirizzo Email.

     Esprimo il consenso al trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy


  • Pubblica i tuoi comunicari stampa

  • Ultimi comunicati