I protagonisti raccontano no image

Published on Gennaio 26th, 2011 | by Intervista a Andrea Egidati - Confartigianato Vicenza

0

Gli artigiani vanno sulle nuvole

Aumentano gli associati fino ad arrivare alla quota record di 21.000. Aumentano i servizi offerti. Ma non bisogna aumentare le risorse. Detto, fatto. Gli artigiani di Vicenza, grazie ai servizi online hanno aumentato l’efficienza dei loro 500 addetti. Ci racconta come Andrea Egidati, responsabile dei sistemi informativi.
D) Mi racconta la vostra esperienza con il Cloud Computing ?

R) Eroghiamo servizi ai soci come contabilità, tenuta libre paga, albo rifiuti e tutti gli  adempimenti fiscali ed amministrativi necessari alle aziende.
 Noi abbiamo usato il Cloud per innovare i servizi ai nostri soci. In particolare  abbiamo verificato un trend di crescita costante di servizi erogati ai soci a cui  corrispondeva un aumento delle risorse interne dedicate. Se questo era possibile in  passato, non lo è più oggi. Siamo partiti da un discorso di recupero di efficienza, decidendo di delegare alcune operazioni di basso profilo ai nostri associati,  utilizzando proprio applicazioni in Cloud per permettere loro di accedere a delle  applicazioni via web. Siamo partiti già nel 2003 con la contabilità online per gli  associati, ma la vera soluzione ci è arrivata nel 2005 quando abbiamo trovato una  soluzione di Microsoft – che attraverso Office – ci consentiva di realizzare semplici  applicazioni gestionali per le PMI (per la fatturazione, gli ordini di acquisto, ecc).  Abbiamo messo queste applicazioni nel Cloud, ovvero disponibili online per tutti gli  associati che le utilizzano per le loro registrazioni che confluiscono poi nel nostro  archivio centrale. In questo modo abbiamo eliminato molto lavoro di inputazione  dati da parte dei nostri addetti. Dando anche un feed back agli associati in caso di errori.
D) Quando avete fatto il salto di qualità nella gestione esterna dell’informatica ?
R) Un anno e mezzo fa abbiamo trovato una soluzione Cloud Microsoft (Bpos) orientata alla comunicazione e alla collaborazione. Servizi di conferenza a distanza, chat, condivisione file, gestione assistenza da remoto che abbiamo  integrato con i servizi online che già offrivamo. Questo ci ha consentito di dare un servizio di consulenza online ai nostri associati per tanti piccoli problemi che si presentano quotidianamente nell’utilizzo dei programmi ma non solo. Con questo abbiamo risparmiato centinaia di viaggi degli associati verso le sedi, con un notevole risparmio di tempo anche da parte dei nostri operatori che sono molto più efficienti nell’assistenza online.

D) Quali sono i vantaggi riscontrati – anche di costo – e quali invece le difficoltà che avete incontrato nella vostra esperienza con il Cloud ?
R) Oltre a tutti i benefici che abbiamo avuto come livello di efficienza interno e come  qualità dei servizi erogati ai soci, abbiamo tutti i vantaggi derivanti dal fatto che – per fare questo – non abbiamo assunto nuovo personale o addestrare personale esistente per mantenere nuovo hardware e software, visto che i  servizi sono gestiti direttamente dal fornitore di tecnologia. Ricordiamo la difficoltà a dimensionare in maniera corretta una infrastruttura IT quando si parte con un  nuovo servizio e non si conosce a priori il successo che avrà presso gli utilizzatori finali. Con numeri come i nostri questo può essere un problema. La criticità legata al passaggio di dati all’esterno noi l’abbiamo superata facendo con il fornitore un accordo che ci tuteli al massimo da questo punto di vista.
D) Avete intenzione nel prossimo futuro di utilizzare altri tipi di servizi Cloud ? Se sì quali ?
R) Ci siamo trovati così bene con i servizi in Cloud che abbiamo recentemente portato in Cloud la gestione dei nostri servizi di fonia over IP. In questo modo abbiamo  evitato di assumere un tecnico per la gestione del servizio telefonico.
Redazione MG News 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑