I protagonisti raccontano

Published on Agosto 3rd, 2021 | by Redazione MG News

0

La Mobilitech indispensabile in ogni ambito

di Paolo Cappello, General Manager, Air- Connected Mobility


Viviamo in un mondo sempre più connesso. Come conseguenza, negli ultimi anni si è assistito a un rapido sviluppo della data science, concentrata finora in settori specifici, quali medicina, finanza e assicurazioni. L’obiettivo principale della data science è solitamente quello di confermare o smentire ipotesi, tuttavia dall’analisi dei dati spesso emergono connessioni con altri ambiti, a cui possono essere applicate soluzioni sviluppate su base IoT o BigData. 

L’aumento della connettività si vede anche nell’ambito della mobilità, come dimostra il fatto che i veicoli connessi, ad oggi, costituiscono oltre il 40% delle vetture circolanti in Italia. Al fianco di Medtech, Fintech e Insurtech si rende quindi necessaria una intelligence tecnologica incentrata sull’analisi dei dati provenienti dalla mobilità: la Mobilitech.

Ma quali ambiti possono trarre beneficio dall’utilizzo di questa data scienza? Ecco alcuni esempi: 

Automobilisti

I primi a poter beneficiare direttamente della Mobilitech sono gli automobilisti. La data science viene già applicata a loro beneficio nel campo assicurativo, con l’utilizzo di dati provenienti da dispositivi Insurtech, come le scatole nere installate su alcuni veicoli, a scopo di offrire sconti su premi assicurativi.

Tuttavia, integrando data set su infrazioni stradali, flussi di traffico o condizioni stradali, con lo stile di guida e della frequenza di alcuni eventi, come frenate brusche o curve troppo strette è anche possibile fornire all’automobilista indicazioni per una guida più sicura. I dati della mobilitech, assieme all’utilizzo della geolocalizzazione, permettono persino di garantire un’assistenza stradale più efficace e tempestiva. 

Industria, logistica e fleet

In ambito industria e commercio salta immediatamente all’occhio la logistica, che ha visto una forte crescita a seguito dell’incremento degli acquisti online che ha caratterizzato gli ultimi anni. In questo ambito i dati raccolti dalla mobilitech permettono di organizzare in modo ottimale i tragitti in base alle consegne, confrontare il tempo di percorrenza stimato e quello effettivo dei singoli percorsi, monitorare il traffico in diverse ore della giornata lavorativa, e analizzare il consumo di carburante dei singoli veicoli, nell’ottica della riduzione dei consumi futuri. La mobilitech può quindi anche aiutare a gestire problematiche sia dal punto di vista delle emissioni che della mobilità urbana, facilitando le consegne a emissioni zero.

L’analisi dei dati di mobilità può dunque rivelarsi essenziale per tutte le aziende che si affidano all’uso di flotte, operanti principalmente in settori quali retail, GdO, o agricoltura. La mobilitech offre strumenti per la massimizzazione dell’operatività, la riduzione dei consumi e l’ottimizzazione dei tragitti, ma informa anche la “predictive maintenance”. Questo strumento permette di individuare potenziali problematiche relative ai veicoli parte della flotta, e di conseguenza di evitare interventi costosi, lunghi periodi di fermo o gravi incidenti. In più, nel momento in cui un veicolo raggiunge il suo fine di vita per l’azienda, la mobilitech permette di stimare accuratamente il valore di mercato al fine di rivenderlo.

Rivoluzione green e CSR (Corporate Social Responsability)

La presa di coscienza del problema ambientale, soprattutto da parte dei giovani, si è tradotta in una rivoluzione green, e nella diffusione sempre maggiore di mezzi a basse o zero emissioni. A supporto dell’utilizzo di veicoli elettrici la mobilitech, tramite la geolocalizzazione, può agevolare la ricarica dei veicoli, mappando le colonnine elettriche e segnalando le più vicine quando la percentuale di ricarica scende al di sotto di un determinato valore.

La rivoluzione green è avvenuta anche in ambito corporate, con l’incentivazione di auto elettriche e ibride, e del corporate car sharing o car pooling. L’impiego della Mobilitech in connessione con le policy CSR permette all’amministrazione aziendale di gestire le iniziative e a quantificare i risultati ottenuti con la CSR, elemento chiave per entrare negli ambìti portafoglii dei fondi d’investimento sostenibili ESG (Enviromental, social and governance). 

La PA

Per quanto riguarda la Pubblica Amministrazione, la mobilitech offre supporto e soluzioni orientate alla sicurezza, alla riduzione delle emissioni e alla promozione della cittadinanza attiva. Rende ad esempio possibile individuare trend di usura e pericolosità del manto stradale, analizzando i dati della mobilitech, assieme a dati derivati dagli stessi veicoli connessi. 

La mobilitech permette di avere una visione chiara di flussi e snap-shot aggiornati in tempo reale, di prevedere e prevenire interventi, di programmarli in modo da ridurre al minimo l’impatto di questi ultimi su mobilità e popolazione, e di coinvolgere i cittadini, attraverso la possibilità di segnalare e geolocalizzare disservizi tramite apposite app. I provvedimenti della Pubblica Amministrazione possono così diventare sempre più veloci, efficienti ed efficaci.

Gestione Smart city

Un mondo connesso è costituito da città connesse, le cosiddette Smart city, caratterizzate dall’utilizzo di tecnologie IoT nelle diverse sfere della Pubblica Amministrazione. La mobilitech gioca un ruolo chiave nell’analizzare e svelare nuovi trend per proporre soluzioni orientate al miglioramento della sicurezza urbana, ma anche dello sviluppo commerciale o delle reti dei trasporti.

La mobilitech si può applicare alla gestione dei parcheggi, degli ingressi alle ZTL e dei trasporti pubblici, alla gestione e distribuzione dell’energia e quindi al miglioramento dell’illuminazione pubblica, al monitoraggio dell’inquinamento, alla manutenzione e all’organizzazione di altri servizi di pubblica utilità, offrendo un range completo di risposte e soluzioni a quesiti pressanti.

Nonostante il concetto di mobilitech sia relativamente nuovo, le sue applicazioni sono molte ed estremamente pertinenti alle attuali esigenze di aziende, privati e pubblica amministrazione. I collegamenti nascosti portati alla luce dalla mobilitech, confrontati con svariati fattori contestuali, hanno infatti la potenzialità di risolvere problematiche complesse e di agevolare la transizione verso un futuro che è già presente, fatto di smart city, basse o zero emissioni e veicoli connessi.

Paolo Cappellohttps://www.myair.io/it/ 

Tags: ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑
  • Newsletter

    Per essere aggiornato via email sui nuovi contributi pubblicati su MercatoGlobale NEWS e sulle iniziative che essa promuove per i suoi iscritti, ti invitiamo a registrarti nell'apposito form sotto inserendo il tuo indirizzo Email.

     Esprimo il consenso al trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy


  • Pubblica i tuoi comunicari stampa

  • Ultimi comunicati

  • Partner

    Google news
    Agenzia eCommerce - Soluzioni e-Commerce online - Realizzazione e-Shop | calicant.us