I protagonisti raccontano no image

Published on Settembre 23rd, 2009 | by Intervista a Christian Mondini del Politecnico MI

0

Le applicazioni wireless prendono piede in azienda

Non solo per tagliare costi, ma anche per migliorare la competitività. E così circa il 50% delle aziende italiane (e del Nord Est in particolare) oltre i 100 dipendenti adotta soluzioni di lavoro in mobilità per i propri collaboratori.
L’Osservatorio Mobile & Wireless Business del Politecnico di Milano ha radiografato con cura la nostra realtà. Abbiamo rivolto alcune domande a Christian Mondini, curatore dell’Osservatorio.

D) Com’è il livello di adozione di tecnologie di lavoro in mobilità nel Nord est ? Quali i settori più dinamici ?

R) “Dalle nostre ricerche emerge che le aziende del nord est si caratterizzano per un tasso di adozione di applicazioni mobili orientate al business superiore alla media nazionale – racconta – ricercatore del Politecnico di Milano – Questo riguarda il 50% delle aziende con oltre 100 dipendenti.I settori più interessati da questo tipo di processo sono Trasporti & logistica (64%) e Distribuzione (49%). Dato il traino dei distretti veneti vanno forte anche le applicazioni mobili nei settori del tessile-abbigliamento e del legno-arredo (48%)”.

D) Quali sono le applicazioni di tele-mobilità più diffuse nel Nord Est e quali invece stentano a decollare ?

R) “Le applicazioni Mobile&Wireless più diffuse sono quelle di Mobile & Wireless Office, utilizzate dal 23% delle PMI nordestine, sia su rete Wi-Fi (circa il 45% delle applicazioni), sia su rete cellulare attraverso smartphone oppure tramite PC portatile dotato di connect card (il restante 55%). Queste soluzioni consentono di accedere, attraverso terminali mobili (smartphone, palmari, PC portatili) ad applicazioni quali la posta elettronica e, più in generale, al sistema informativo aziendale ovunque l’utente si trovi.
Tra le altre tipologie di applicazioni, le più diffuse sono quelle di gestione del magazzino, utilizzate dal 12% delle aziende operanti, in larga prevalenza, nei settori Trasporti e Logistica e Commercio, e, in misura minore, nei settori Alimentare, Tessile-Abbigliamento e Legno-Arredo. Il 5% delle PMI utilizza applicazioni di Mobile Sales Force Automation”

D) Quali sono i vantaggi principali per le aziende nell’introduzione di queste tecnologie per il lavoro a distanza ?

R) “I benefici che le imprese possono ottenere dall’implementazione di applicazioni Mobile & Wireless Business spaziano dagli incrementi di produttività del personale al miglioramento delle prestazioni di efficacia dei processi (accuratezza, tempestività, ndr.) e includono spesso anche benefici più intangibili – reali, ma più difficilmente quantificabili e monetizzabili- quali il controllo del traffico nel Trasporto e la fidelizzazione dei clienti nel Largo Consumo. L’introduzione di applicazioni di automazione della forza vendita in quest’ultimo settore ha permesso una riduzione dell’85% del tempo dedicato alle attività di back office, relative alla verifica e aggiustamento degli ordini. E’ invece pari al 60% la riduzione dei tempi spesi dagli operatori dell’ufficio commerciale per l’interazione con agenti e clienti”

D) Se e quali sono secondo lei gli ostacoli – anche di natura culturale – che limitano oggi la diffusione delle tecnologie di mobilità ?

R) Sempre dalla Ricerca dell’Osservatorio Mobile & Wireless Business emerge con chiarezza che molte delle barriere normalmente addotte come elementi di freno all’adozione delle soluzioni Mobile & Wireless si rivelano spesso sovrastimate a un’analisi attenta. Infatti il livello di accettazione da parte degli utenti è estremamente buono e, laddove questo può essere critico, il problema è facilmente superabile con una seria e strutturata azione di “change management” e formazione sugli utenti. Anche la tecnologia non costituisce un problema: il mercato offre infatti molte soluzioni tecnologiche a supporto delle applicazioni Mobile & Wireless, con un buon livello di maturità e spesso con pacchetti studiati per specifici settori e ambiti applicativi”

www.osservatori.net




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑