Comunicati Stampa no image

Published on Luglio 8th, 2011 | by Avanade

0

Avanade tra le 100 migliori aziende IT in cui lavorare

La rivista Computerworld del Gruppo IDC ha classificato Avanade, fornitore di servizi tecnologici aziendali, tra le migliori aziende IT in cui lavorare. La società si è aggiudicata il riconoscimento, grazie al proprio programma di benefit e all’ambiente lavorativo ricco di stimoli, oltre che alle opportunità di crescita che è capace di offrire ai propri dipendenti in tutto il mondo.

 

“Anche se forniamo soluzioni tecnologiche, è l’abilità delle nostre persone a determinare il successo dell’azienda. Quella di creare un ambiente lavorativo dove i dipendenti possano acquisire le migliori competenze sul mercato, rappresenta per noi una priorità”, ha affermato Chris Miller, CIO di Avanade. “Il nostro team IT ha a disposizione un’ampia gamma di programmi di sviluppo e di opportunità d’apprendimento all’insegna delle più avanzate tecnologie. Questo aiuta i nostri professionisti a scrivere storie d’innovazione che altri leggeranno”.

La graduatoria “Best Places to Work in IT” classifica, dal 1994, i 100 migliori ambienti lavorativi in ambito IT. La 18esima edizione, come le precedenti, è stata realizzata attraverso la compilazione di un questionario volto a raccogliere informazioni su alcuni aspetti aziendali quali benefit, diversity, opportunità di carriera, formazione e retention dello staff. Lo stesso riconoscimento era stato vinto dall’azienda nel 2009.

Avanade offre ai propri professionisti IT un set esclusivo di benefit, tra cui programmi di formazione e sviluppo certificati, l’accesso a 100 community online di esperti e guide di facile lettura per aiutare i tecnici IT a stare al passo con le ultime tecnologie. L’impegno di una formazione che copre tutta la carriera lavorativa è supportata anche da un bonus di un minimo di 80 ore di formazione e sviluppo offerte a  ciascun dipendente ogni anno. Inoltre, Avanade s’impegna a garantire ai propri professionisti IT un perfetto equilibrio tra vita e lavoro. Ad esempio, l’azienda permettere ai dipendenti la possibilità di beneficiare di un orario flessibile.

“Costruire un posto di lavoro che motivi e formi il personale IT e tutto il nostro staff a diventare, ciascuno per la propria competenza, il più bravo possibile per supportare i nostri clienti ad avere successo è tra i nostri obiettivi principali”, ha affermato Joseph Mendel, Executive Vice President risorse umane di Avanade. “Questo riconoscimento da parte di Computerworld rafforza l’impegno di Avanade nei confronti dei propri clienti nel fornire un team di professionisti tra i migliori sul mercato che li supporti nel raggiungimento dei loro obiettivi”.

“Per essere inclusi nella classifica Best Places to Work in IT, non è sufficiente individuare e assumere i professionisti più talentuosi e offrir loro stipendi competitivi ed elevati benefit”, ha dichiarato Scot Finnie, caporedattore di Computerworld. “I dipendenti si rendono presto conto che vi sono anche altri aspetti altrettanto validi da tenere in considerazione. Di fatto, le aziende che quest’anno si sono classificate, hanno dimostrato di aver creato un ambiente lavorativo in grado sia di istruire sia di incoraggiare il personale IT a dedicarsi alle priorità di business”.

Questo recente riconoscimento si va ad aggiungere alla lista dei numerosi premi vinti da Avanade a livello internazionale come miglior posto in cui lavorare. Quest’anno l’azienda è stata anche annoverata tra i 50 Best Workplaces del Regno Unito. Da ricordare anche il Top Employer CRF ottenuto in Italia, Belgio, Francia, e in Spagna, così come il Minneapolis Star Tribune Top Workplace award, attribuito ad Avanade per il proprio ambiente di lavoro e il ricco programma di benefit.

Per visionare la classifica completa: http://www.computerworld.com/


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑