Comunicati Stampa no image

Published on Maggio 5th, 2022 | by Fabrizio Pivari

0

Le soluzioni CM.com per il settore dell’ospitalità

Omnicanalità e personalizzazione fondanti per il turismo digitale. La componente online nel mondo del turismo è passata dal costituire il 45% del valore delle transazioni nel 2019 al 55% nel 2021.

Nel 2021 il mercato del turismo è cresciuto del 73% rispetto all’anno precedente avvicinandosi ai 10.3 miliardi del 2019. Anche le transazioni digitali sono tornate a crescere pur restando ancora lontane dal dato pre-covid.

Questi i numeri dell’Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo della School of Management del Politecnico di Milano che si è spinto anche ad analizzare l’aspetto legato all’e-commerce in questo settore. I dati nel comparto ricettivo sono estremamente positivi, infatti la componente online è passata dal costituire il 45% del valore delle transazioni nel 2019 al 55% nel 2021.

Secondo l’Osservatorio Google sul Turismo Digitale, inoltre, il 70% delle prenotazioni viene fatta online portando le aziende del settore a adottare un approccio al cliente sempre più one-to-one attraverso servizi personalizzati.

Un sondaggio condotto da Accenture ha rilevato che il 58% dei consumatori trasferisce metà o più della propria spesa a un fornitore abile nel personalizzare le esperienze senza sacrificare l’affidabilità.

Nonostante la digitalizzazione e la limitazione dei contatti, i visitatori desiderano un approccio sempre più personale e non necessariamente fisico. Gli ospiti vogliono essere trattati come individui, piuttosto che come semplici clienti anonimi.

CM.com permette di abilitare la comunicazione multicanale e personale con il  cliente.

Oggi i consumatori si aspettano di contattare la tua attività ogni volta che lo desiderano; quindi, offrire modi facili per farti raggiungere può essere un enorme impulso al tuo servizio clienti.

Offrendo messaggi aziendali personalizzati di Google e WhatsApp come modalità di coinvolgimento, è possibile semplificare le comunicazioni con i clienti e allo stesso tempo rendere più facile prenotare, porre domande e richiedere informazioni.

In aggiunta il potenziale cliente può connettersi con l’attività 24 ore su 24, 7 giorni su 7 tramite una chatbot, che può essere programmato per rispondere a semplici domande su disponibilità, prezzi, eventi speciali e altro ancora.

È inoltre possibile mettere in grado un dipendente di rispondere a domande più complesse tramite una piattaforma omnicanale che riunisce messaggi di testo, chatbot e altri canali di messaggistica.

La ricerca mostra che l’80% dei consumatori ha maggiori probabilità di acquistare da un marchio che offre esperienze personalizzate. Con una strategia di comunicazione omnicanale, puoi registrare le preferenze di un ospite e le precedenti interazioni con il tuo marchio sul suo profilo CRM e in seguito offrire un’esperienza ospite ancora più personalizzata.

 

 


About the Author

consulente di internet marketing e comunicazione internet. Formatore.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑