Comunicati Stampa no image

Published on Giugno 23rd, 2022 | by Giovanna

0

Il modulo basato su iSIM di Quectel rivoluziona la connettività IoT

Quectel Wireless Solutions annuncia il nuovo modulo ultra-compatto BG773A-GL LTE Categoria M1, NB1 e NB2 con supporto SIM integrato (iSIM), che offre agli integratori e ai fornitori di servizi IoT una grande flessibilità

Questo consente a un dispositivo con un unico numero di SKU (stock-keeping unit) di disporre della giusta connettività per supportare ogni esigenza a livello globale. Questo permette infatti di semplificare la connettività cellulare, perché elimina la necessità di una scheda SIM diversa per ogni paese e agevola la logistica delle tradizionali SIM in plastica, in quanto non richiede adattamenti in loco o nel Paese.

Quectel è stata una tra le prime aziende a offrire un modulo iSIM, e ha l’obiettivo di allineare costantemente le prestazioni dei moduli con le funzionalità SIM integrate che stanno rivoluzionando le potenzialità della connettività IoT.

Il modulo BG773A-GL è caratterizzato da un consumo energetico molto basso grazie al processore MIPS 5150 e all’integrazione di RAM e flash che aiutano a ridurre il consumo di corrente nelle modalità power saving (PSM) e ricezione discontinua estesa (eDRX), e offre una funzione di sicurezza basata su hardware – gli Integrated Security Elements (ISE) – che seleziona la migliore tra le reti disponibili al momento dell’installazione, come da specifiche iSIM. Il modulo sarà disponibile a partire da metà luglio 2022.

“Il modulo Quectel BG773A-GL porta la connettività basata su iSIM sul mercato globale, in quanto consente agli integratori di creare un unica referenza di prodotto che elimina i problemi di logistica e di supply chain”, afferma Richard Hart, Director of Global Connectivity di Quectel Connectivity Solutions. “In questo modo, i prodotti IoT possono essere distribuiti sul mercato mondiale, sapendo che saranno in grado di accedere a una connettività sicura e di qualità, senza il bisogno di una personalizzazione e della presenza di varianti specifiche per i diversi mercati. Si tratta di un passo in avanti significativo per il mercato IoT, in direzione di un mondo più intelligente”.

 

 


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑