Comunicati Stampa

Published on Febbraio 19th, 2022 | by pressreleaself

0

Terna 18 miliardi nel Piano decennale

Un Piano da 4,3 miliardi di euro, in dieci anni, incentrato su sicurezza, sviluppo delle interconnessioni e rinnovo dell’infrastruttura.

Nelle parole di Stefano Donnarumma, intervistato dal “Corriere della Sera”, emergono gli obiettivi di medio-lungo periodo del Gruppo Terna, in un ruolo di primo piano nel percorso di transizione energetica in atto nel Paese. Come evidenziato nell’intervista, si tratta di un impegno che l’AD e DG porterà avanti anche alla luce dell’importante nomina, per l’anno 2022, al ruolo di Presidente di GO15, associazione che raggruppa i 17 maggiori operatori di rete di trasmissione elettrica internazionali. In merito, l’AD e DG ha osservato che un primo tema sarà “sicuramente quello relativo alla resilienza delle reti”, ricordando come il sistema elettrico nazionale abbia risposto bene, a gennaio 2021, nei confronti di “un guasto a un impianto in Croazia che ha portato a un blackout in quel Paese”: “Per fortuna quando l’incidente si è propagato ed è arrivato al confine, i nostri sistemi di difesa, assieme a quelli francesi, hanno evitato la propagazione nel resto d’Europa”. In tal senso, un ruolo primario è svolto dall’interrelazione tra i diversi Paesi, con l’obiettivo di puntare verso la stabilità e l’efficienza della rete di trasmissione.

È così che Terna intende confermare il proprio ruolo di regista nella transizione energetica del Paese, una posizione che vede il Gruppo operare in coordinazione con gli altri operatori internazionali. Uno degli obiettivi, ha aggiunto l’AD e DG, è “rendere le reti capaci di ricevere l’energia prodotta dalle fonti rinnovabili e di gestirla in maniera stabile e sicura”: per farlo “servono impianti e sistemi di accumulo, siano essi elettrochimici come le batterie o pompaggi idroelettrici, in grado di compensare le variazioni di produzione di solare ed eolico”.
Dal canto suo, Terna ha messo in campo “un Piano decennale che prevede 18 miliardi di investimenti, con il 10% destinato esclusivamente all’innovazione”: in particolare, saranno investiti circa 4,3 miliardi di euro, in dieci anni, per ambiti quali sicurezza, interconnessioni e rinnovo delle reti.

Tags: ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑