Ultime News no image

Published on Aprile 2nd, 2009 | by Redazione MG News

0

Facebook e Youtube aumentano la produttività sul lavoro

Usi Facebook o Youtube sul lavoro ? Allora sei un dipendente più efficiente. Questo il sorprendente risultato di uno studio australiano, secondo il quale un moderato utilizzo di Internet in orario di lavoro aumentala produttività.

La navigazione su Internet sul luogo di lavoro per divertimento (per la quale è stato coniato l’acronimo inglese WILB) – secondo l’università di Melbourne www.unimelb.edu.au – non solo non distrae ma addirittura favorisce la concentrazione dei lavoratori.
Piccoli e discreti break, come ad esempio una navigazione in Internet per qualche minuto, permette di riposare la mente, la qual cosa porta ad una maggiore concentrazione per l’intera giornata di lavoro e, di conseguenza, una maggiore produttività. Questi alcuni dei risultati più significativi dello studio:

o Le persone che utilizzano Internet per motivi personali al lavoro sono circa il 9 per cento più produttivi che quelli che non lo fanno.
o Su un totale di 300 lavoratori monitorati, il 70 % che usa Internet sul posto di lavoro si impegna in attività WILB.
o Le attività di surf ricreativo più gettonate sono: la ricerca di informazioni su prodotti, la lettura di news, la riproduzione di giochi online, guardare i video su YouTube e frequentare I social network come Facebook

Le aziende spendono milioni di euro software per impedire ai loro dipendenti di guardare video, o di utilizzare i siti di social networking o di shopping on-line con la motivazione che costano milioni di euro di perdita di produttività. Ma non sembrerebbe essere sempre così secondo lo studio australiano.

E’ bene peraltro precisare che lo studio ha riguardato persone che navigano con moderazione, cioè sono spendono online meno del 20 % del loro tempo di lavoro. Ovviamente I cd “Internet addict”, cioè I drogati del web, sono fuori da questo studio….Sarebbe interessante sapere quanti sono.


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑